Accessori

Secrid

Design industriale e moda si fondono nei portafogli Secrid: essenziali, tascabili e schermati. Prodotti in Olanda con grande attenzione a qualità, persone e ambiente. Perché un mondo migliore inizia nelle nostre tasche.

Il Cardprotector è stato lanciato nel 2009, ma l’avventura di Secrid è iniziata più di dieci anni prima. Negli anni ’90, mentre i fondatori René e Marianne gestivano la propria agenzia di design Spirid, hanno notato un cambiamento nel contenuto delle nostre tasche in concomitanza con l’introduzione dei primi sistemi di pagamento elettronici nei Paesi Bassi. Nel 1997, mentre il contante faceva posto alle carte, hanno creato il primo portafoglio minimale: il Secrid Bodycard.

Professionalmente erano concentrati sul lavoro di design per clienti come ING, Maxi Cosi e Quooker, ma Secrid era sempre nei loro pensieri. Nei primi anni del 2000 i fondatori notano un nuovo cambiamento nelle nostre tasche: mentre gli smartphone ci consentivano di accedere al mondo intero, quasi tutti i documenti essenziali si erano ridotti a un formato tascabile. Portavamo con noi meno cose, ma erano più preziose che mai.

Dopo 25 anni di esperienza professionale e di convivenza, René e Mariane sentono che era giunto il momento di seguire il loro sogno: costruire un proprio marchio con una vision che cambiasse il modo in cui le persone considerano le proprie tasche. Secrid si è spostata così su di un progetto laterale rispetto a quello che era stato fino ad allora il suo obiettivo principale.

La prima versione di Cardprotector ha vinto il Red Dot Design Award nel 2010, lo stesso anno in cui Secrid ha lanciato la propria linea di portafogli in pelle. Secrid ha vinto l’European Aluminium Award con il suo famoso Miniwallet due anni dopo.

Fin dall’inizio dell’avventura 20 anni fa, Secrid ha cercato di coniugare le proprie esperienze nella moda e nel design per creare prodotti essenziali e tascabili proprio nei Paesi Bassi. Oggi i prodotti Secrid sono disponibili in oltre 5.000 negozi selezionati in tutto il mondo e li fondatori lavorano insieme ai tre figli e a quasi 100 colleghi in un magazzino industriale ristrutturato: una grande “casa-famiglia” che funge da centro creativo per nuovi prodotti e servizi in formato tascabile.

Con Secrid potrete trovare il portafoglio perfetto ad ogni esigenza: quello che fa più per voi!

Fin dall’inizio dell’avventura 20 anni fa, Secrid ha cercato di coniugare le proprie esperienze nella moda e nel design per creare prodotti essenziali e tascabili proprio nei Paesi Bassi. Oggi i prodotti Secrid sono disponibili in oltre 5.000 negozi selezionati in tutto il mondo e li fondatori lavorano insieme ai tre figli e a quasi 100 colleghi in un magazzino industriale ristrutturato: una grande “casa-famiglia” che funge da centro creativo per nuovi prodotti e servizi in formato tascabile.

Con Secrid potrete trovare il portafoglio perfetto ad ogni esigenza: quello che fa più per voi!

Cardslide

Cardslide è un portafoglio modulare composto da un Cardprotector e uno Slide, tenuti insieme da un Moneyband. Lo Slide estraibile offre uno spazio supplementare per biglietti da visita, banconote, monete e piccoli oggetti personali.

Il meccanismo brevettato consente di estrarre le carte con un unico, semplice movimento e permette un loro utilizzo immediato. Il Cardprotector in alluminio e lo Slide in acciaio inox proteggono da piegamenti, rotture e comunicazioni senza fili non desiderate.

Miniwallet

Il portafoglio più iconico, dalla perfetta versatilità. Il Miniwallet presenta delle dimensioni compatte, ma ha una capacità sorprendente. Entra in ogni tasca e offre una grande gamma di stili e colori.

Il meccanismo brevettato consente di estrarre le carte con un unico, semplice movimento e permette un loro utilizzo immediato. L’alluminio protegge da piegamenti, rotture e comunicazioni senza fili non desiderate.

Slimwallet

Lo Slimwallet è una versione moderna del classico portafoglio. Con il suo profilo sottile si adatta perfettamente a ogni tasca. La pelle tagliata con sapienza contiene almeno sei carte supplementari, banconote e biglietti da visita.

Il meccanismo brevettato consente di estrarre le carte con un unico, semplice movimento e permette un loro utilizzo immediato. L’alluminio protegge da piegamenti, rotture e comunicazioni senza fili non desiderate.

Twinwallet

Con due Cardprotector, che raddoppiano la capacità, il Twinwallet ospita fino a 16 carte, banconote e scontrini, mantenendo una dimensione compatta.

Il meccanismo brevettato consente di estrarre le carte con un unico, semplice movimento e permette un loro utilizzo immediato. L’alluminio protegge da piegamenti, rotture e comunicazioni senza fili non desiderate.

Il contenuto dei portafogli ha subito cambiamenti rivoluzionari. Per questo l’aspetto fondamentale è la protezione delle carte.

Per secoli, il contante è stato il principale mezzo di pagamento e l’arrivo delle carte ad alta tecnologia ha determinato la sua rapida sostituzione. La nuova era tecnologica richiede un nuovo tipo di portafoglio, che protegga le carte e il denaro, ma anche la privacy.

Mai più piegamenti e rotture

Sedersi su un portafoglio tradizionale collocato nella tasca posteriore dei pantaloni può provocare il piegamento delle carte di plastica, che saranno poi più soggette a rotture. Con un’anima in alluminio, i portafogli Secrid proteggono le carte di credito pur mantenendo dimensioni contenute che consentono di inserirli in qualsiasi tasca.

Protezione da RFID / NFC

Le carte moderne, come gli abbonamenti ai mezzi di trasporto, le carte di credito e le tessere di accesso, contengono un chip e un’antenna per la comunicazione senza fili. Queste schede RFID (Radio-Frequency IDentification) o NFC (Near Field Communication) sono più comode da utilizzare ma comportano maggiori rischi. Possono essere lette, attivate e clonate a partire da un metro di distanza, senza che nessuno se ne accorga. Il Cardprotector, il cuore di tutti i portafogli Secrid in alluminio, protegge le carte da comunicazioni senza fili non desiderate.

La Radio Frequency IDentification (RFID) e la Near Field Communication (NFC) sono modalità di comunicazione senza fili. Un chip e un’antenna consentono l’attivazione e la lettura a distanza. Sono comode, non c’è bisogno di estrarre la carta dal portafoglio per pagare o registrarsi. Rendono i pagamenti più facili e veloci ma comportano dei rischi, perché i criminali digitali potrebbero attivare a distanza le carte non protette e rubare i soldi o dati personali passando inosservati. Il Cardprotector costituisce il cuore dei portafogli e protegge da questi rischi perché le onde radio non riescono ad attraversare la custodia di alluminio. TNO, un’organizzazione europea indipendente che convalida la sicurezza dei prodotti, ne ha testato la sicurezza.

La tecnologia RFID è stata utilizzata per decenni ed è una precorritrice della NFC. A differenza delle carte NFC, le RFID solitamente non dispongono di una memoria, pertanto funzionano come un codice a barre senza fili che trasmette solo il proprio numero di serie. La NFC è una tecnologia più intelligente ed è in grado di memorizzare piccole quantità di dati. Ne è un esempio è un permesso di transito, che memorizza quando e dove è stato utilizzato, in modo che il conduttore possa accedere a questi dati senza alcuna connessione Internet.

Le carte RFID e NFC possono essere attive e passive. La principale differenza tra le due è nell’alimentazione di energia. Le tipologie attive di RFID e NFC dispongono di alimentazione e possono comunicare autonomamente in modalità wireless. La tipologia passiva non ha un alimentatore e comunica solo se attivata da un lettore esterno. Per questo le schede moderne non sono dotate di batteria. Dall’esterno non è possibile riconoscere il tipo di comunicazione in uso. È possibile fare una distinzione, tuttavia, a seconda dell’applicazione.

Grazie al meccanismo brevettato Secrid e all’involucro in alluminio del Cardprotector, le carte rimangono protette anche durante l’uso. Estraendo solo una parte delle carte, la sensibilità del segnale radio è sostanzialmente ridotta ma sufficiente per attivare il contatto a breve distanza. Riducendo al minimo l’esposizione è possibile rimanere al fuori dalla portata dei borseggiatori digitali.